Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri per le sue funzionalità. Chiudendo questo messaggio, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie per le finalità indicate.

Linee Guida SNPA per attività ispettiva ISPRA in ambito end of waste

Presentata alle Associazioni di categoria la bozza delle Linee Guida realizzate dal Sistema nazionale per la protezione ambientale per la realizzazione di un piano armonizzato di esecuzione delle ispezioni nell’ambito dei processi di recupero o riciclaggio dei rifiuti da cui esitano materiali che hanno cessato di essere rifiuti (end of waste).

In data 26 novembre u.s. ASSORIMAP, congiuntamente a ASSOFERMET – ASSOAMBIENTE – CONFINDUSTRIA – POLIECO – UNIRIMA - UTILITALIA, ha partecipato a Roma ad un incontro promosso dall’ISPRA, alla presenza del Direttore Generale Alessandro Bratti e della Responsabile Area gestione dei rifiuti e tecnologie del Centro nazionale dei rifiuti e dell’economia circolare ISPRA dr.ssa Valeria Frittelloni, per la presentazione dello schema di Linee Guida a cura del Sistema Nazionale per la Protezione dell'Ambiente (SNPA) utili alla realizzazione di un piano armonizzato di esecuzione delle ispezioni nell’ambito dei processi di recupero o riciclaggio dei rifiuti da cui esitano materiali che hanno cessato di essere rifiuti (end of waste).

L’articolo 184-ter del d.lgs n. 152/2006 sulla cessazione della qualifica di rifiuto, come modificato dalla recente legge 128/2019 cd. "salva imprese", ha introdotto infatti un sistema di controlli delle autorizzazioni rilasciate “caso per caso” adottate, riesaminate o rinnovate, attribuendone la competenza al Sistema Nazionale per la Protezione dell’Ambiente.

In base alla normativa vigente l'ISPRA deve adottare, con il concorso delle Agenzie territoriali e l’approvazione del Consiglio del Sistema nazionale a rete per la protezione dell'ambiente - SNPA, norme tecniche vincolanti per il Sistema Nazionale in materia di monitoraggio, di valutazioni ambientali, di controllo, di gestione dell'informazione ambientale e di coordinamento del Sistema Nazionale stesso.

Non si tratta di Linee Guida universali, ma utili agli operatori del Sistema tecnico delle Agenzie nei controlli ex-post per non bloccare le autorizzazioni in fase di rilascio, rinnovo o riesame. Si specifica che quanto previsto dalla sopracitata 128/2019 non coinvolge le autorizzazioni già esistenti e le procedure semplificate, ma riguarda i soli impianti che fanno richiesta a partire dalla data di riconversione della legge.

Le Linee Guida per l'applicazione dell'art. 184-ter prevedono che ISPRA o ARPA controlli a campione la conformità delle modalità operative e gestionali degli impianti, e nello specifico i rifiuti in ingresso, i processi di recupero e materiali in uscita affinché siano conformi alle autorizzazioni e alle condizioni del comma 1 del suddetto articolo.

C.F. 04138900156
Tutti i diritti riservati

Sede

Via Tagliamento, 25
00198 - Roma
(+39) 06 83772547

Contattaci

  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.