Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri per le sue funzionalità. Chiudendo questo messaggio, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie per le finalità indicate.

Aliplast S.p.A.: alle origini di un modello industriale di successo

Fondata nel 1982, oggi Aliplast è una primaria società internazionale nel riciclo della plastica, in grado di fornire un contributo chiave nella transizione verso un modello di economia circolare. Nel 2017 il processo di crescita si è arricchito con l’ingresso nel Gruppo Hera, che ha inaugurato una “stagione nuova” per la società.

La storia di Aliplast si può raccontare in tanti modi. Guardando ai numeri: quattro società in quattro Paesi d’Europa (Italia, Francia, Spagna e Polonia), 90 mila tonnellate di plastica lavorata in ingresso, altrettante di prodotti finiti/polimeri rigenerati in uscita, oltre il 90% di recupero/riciclo rispetto ai volumi lavorati, 350 dipendenti e oltre 1.000 clienti. Valutandone i traguardi: la prima azienda in Italia ad aver raggiunto la piena integrazione lungo tutto il ciclo di vita della plastica e a gestire in completa autonomia e indipendenza il suo ciclo integrato. Soffermandosi sulla visione: trasformare i rifiuti in una risorsa rigenerata dalle caratteristiche pari a quella vergine, massimizzando la sostenibilità del ciclo di vita della plastica e minimizzando l’impatto ambientale. Ma si può raccontare anche ripercorrendo il cammino che l’ha portata a essere una delle aziende chiave in Europa per il contributo offerto alla transizione verso un modello di economia circolare e alla riduzione dei materiali plastici di scarto.

Le origini

Fondata nel 1982, con sede a Ospedaletto di Istrana (Treviso), si è ritagliata nell’arco di poco più di tre decadi il ruolo di leader nella produzione di film flessibili in PE (utili a realizzare imballaggi per bancali, fardelli, sacchi e sacconi in plastica, bobine per la produzione di gomma per pneumatici), lastre in PET (utilizzate per produrre vaschette per il confezionamento di prodotti per la cura della persona e alimenti, come ad esempio frutta e verdura) e polimeri rigenerati (che possono diventare imballaggi o complementi d’arredo venduti da importanti brand internazionali).

Da azienda di servizi per la raccolta di rifiuti plastici, è riuscita progressivamente ad ampliare la propria offerta grazie a una gestione attenta e lungimirante, associata a costanti investimenti in ricerca e sviluppo e nell’utilizzo di tecnologie all’avanguardia. E così l’attività di raccolta è stata integrata prima con la rigenerazione e poi con la produzione di manufatti e imballaggi in plastica riciclata; a seguire è arrivato il riconoscimento del sistema PARI (Piano per la gestione Autonoma dei Rifiuti di Imballaggio), che le permette di gestire in autonomia, rispetto al sistema nazionale, i propri imballaggi e i rifiuti generati dagli associati, grazie alla possibilità di garantirne la raccolta e l’effettivo riciclo.

Tra i principali clienti di Aliplast ci sono oggi i più grandi marchi del food & beverage, dell’home & personal care, dell’arredamento, del distretto italiano della ceramica e dell’industria dello pneumatico.

L’ingresso nel Gruppo Hera

Nel 2017, quindi, la storia della società veneta si arricchisce di un altro tassello chiave con l’ingresso nel Gruppo Hera, multiutility già primo operatore nazionale nell’ambito del trattamento dei rifiuti, attiva anche nei settori idrico ed energia, nei territori dell'Emilia-Romagna, del Triveneto, della Toscana e delle Marche.

L’ingresso nel Gruppo Hera ha permesso così ad Aliplast di entrare a far parte di un contesto più ampio e diversificato, utile a disporre di una visione d’insieme del settore e che le consente di valorizzare ulteriormente e accrescerne le competenze per nuove e maggiori possibilità di sviluppo. Allo stesso tempo l’acquisizione ha messo la multiutility bolognese nelle condizioni di consolidare la propria presenza sul mercato con un elemento distintivo, unico e concretamente appartenente all’economia circolare, offrendo ai propri clienti soluzioni affidabili e integrate, in grado di far completare e chiudere il virtuale cerchio della sostenibilità: dal ritiro e recupero dei rifiuti plastici derivanti dagli scarti e dagli sfridi di produzione, fino alla rigenerazione di nuovi prodotti.

L’operazione Aliplast, peraltro, fa seguito ed è complementare ad altre similari, che hanno permesso a Herambiente, società del Gruppo Hera già leader in Italia nel trattamento dei rifiuti, di accelerare il raggiungimento degli obiettivi di sostenibilità e di ampliare ulteriormente la proposta di un set completo di servizi e soluzioni efficienti per creare valore aziendale. Tra i principali clienti di Herambiente, infatti, ci sono importanti realtà del settore petrolchimico, per le quali vengono smaltite diverse tipologie di rifiuti, oltre a molte aziende del settore food e homecare, che in generale sono sempre più interessate a portare i propri rifiuti a recupero piuttosto che a smaltimento.

Per le sue specificità, quindi, Aliplast si è rivelato un tassello di particolare rilievo, al punto da risultare anche uno degli elementi qualificanti per l’ammissione del Gruppo Hera nel programma internazionale CE100 della Fondazione Ellen MacArthur, che coinvolge le principali 100 realtà al mondo capaci di distinguersi per l’impegno nella transizione verso un’economia circolare.

Per maggiori informazioni: https://www.aliplastspa.com/ 

C.F. 04138900156
Tutti i diritti riservati

Sede

Via Tagliamento, 25
00198 - Roma
(+39) 06 83772547

Contattaci

  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.