Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri per le sue funzionalità. Chiudendo questo messaggio, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie per le finalità indicate.

Dal MiSE 132 milioni al Sud per macchinari che favoriscano processi ecoinnovativi

Il Mise ha recentemente pubblicato il nuovo bando per sostenere l’acquisto di macchinari innovativi rivolto alle imprese ubicate nelle regioni della Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia.

L’intervento agevolativo rientra nel Programma operativo nazionale “Imprese e competitività” 2014-2020 e utilizza risorse comunitarie (FESR) già stanziate, con una dotazione di 132,5 milioni di euro, e intende sostenere programmi di investimento diretti a favorire la trasformazione tecnologica e digitale delle imprese verso il paradigma dell’economia circolare. Le domande, concesse mediante procedura valutativa a sportello, potranno essere inviate dal 27 aprile.

I programmi di investimento devono essere realizzati mediante l’acquisto di macchinari, impianti e attrezzature il cui ultimo obiettivo sia di migliorare l’efficienza e la flessibilità dell’azienda.

Le agevolazioni sono concesse nella forma di contributo in conto impianti e di finanziamento agevolato, per una percentuale nominale calcolata rispetto alle spese ammissibili pari al 75%.

Il mix di agevolazioni è articolato in relazione alla dimensione dell’impresa come segue:

  • per le imprese di micro e piccola dimensione, un contributo in conto impianti pari al 35% e un finanziamento agevolato pari al 40%;
  • per le imprese di media dimensione, un contributo in conto impianti pari al 25% e un finanziamento agevolato pari al 50%.

Per maggiori informazioni si rimanda al Bando completo pubblicato dal Ministero dello Sviluppo Economico.